Enuresi teazione psicologica

L’origine dell’Enuresi è riconducibile a problematiche di natura relazionale (ansia, emotività, perdita di sicurezza), con la presenza accertata di una diffusa componente ereditaria. La terapia è psicologica, allargata all’ambito familiare e socio-affettivo. Manifestazioni e disturbi associati L’entità della compromissione associata all’Enuresi è funzione della limitazione delle attività sociali del bambino (per es. , non essere accettati per un campeggio che implichi dormire fuori casa) o del suo effetto sull’autostima del bambino, del grado di ostracismo sociale da parte dei coetanei, e della rabbia, della punizione, e del rifiuto da parte di coloro che se. L’enuresi rappresenta, quindi, un ritardo nello sviluppo delle competenze minzionali. Il disturbo può essere frustrante, ma non dev’essere motivo di preoccupazione.

Sebbene l’enuresi persista anche in età adulta in circa l’1% dei casi, generalmente questa condizione si risolve in maniera spontanea prima del raggiungimento dell’adolescenza. L’enuresi è il ripetuto rilascio involontario di urina nei vestiti o a letto in una fase di sviluppo in cui il controllo degli sfinteri dovrebbe già essere acquisito. La maggior parte dei bambini raggiunge il controllo degli sfinteri di giorno e di notte all’età di 5 anni. Può essere primitiva o secondaria, ma circa il 90% dei bambini ha un problema di tipo primario. L’enuresi secondaria viene diagnostica tra i 5 e gli 8. In questo caso, a differenza dell’enuresi primaria, il disturbo ha valenza psicologica oltre che fisiologica. ***Tentata Soluzione: è il tentativo fatto, sia dalla persona che presenta il problema sia da coloro che sono in relazione con lui, per cercare di risolvere, senza riuscire, il problema stesso.

Ecco perché l’enuresi, problema destinato a risolversi definitivamente e spontaneamente nella gran parte dei casi, di fatto quasi sempre ha un impatto negativo sul piano psicosociale, che diventa il motivo principale della terapia. Cos’è l’enuresiAnsia, Attacchi di panico, Lutto, Depressione, Stress post traumatico, Disturbi dell’umore, Disturbo ossessivo compulsivo, Separazione e divorzio, Disturbi dell’apprendimento, Test e psicodiagnosi, Infanzia e adolescenza, Disagio lavorativo, Stress, Disturbi alimentari, Enuresi Notturna. Consigliato da. Per Katia l’enuresi (verificatasi 3 volte in 2 mesi) ritengo possa essere ragionevolmente riconducibile ad un periodo un po’ stressante a livello emotivo/sociale e relazionale. La piccola Katia – abituata ad essere l’unica al centro delle attenzioni familiari – potrebbe aver avuto difficoltà ad accettare affettivamente ed a livello comportamentale la sorellina. Ansia, Attacchi di panico, Lutto, Depressione, Stress post traumatico, Disturbi dell’umore, Disturbo ossessivo compulsivo, Separazione e divorzio, Disturbi dell’apprendimento, Test e psicodiagnosi, Infanzia e adolescenza, Disagio lavorativo, Stress, Disturbi alimentari, Enuresi Notturna a Milano(MI)

Enuresi teazione psicologica

Enuresi – LR Psicologia

Lascia un commento